Usanze in Svezia/5: il gabinetto a secco – Utedass

Utedass - gammal ritning detalj

Utedass – Gabinetto a secco in un disegno d’epoca

Utedass, Torrdass, Torklosett, Latrin tante parole per lo stesso significato! Gabinetto a secco.

Teckning av torrdassSe vedete un casottino (in legno) con un cuoricino intagliato nella porta molto probabilmente si tratta di un “utedass” ossia un gabinetto a secco.
Sì, proprio così, in Svezia non è raro, soprattutto nelle zone scarsamente urbanizzate, imbattersi in questi gabinetti che vengono poi svuotati periodicamente.
Ammetto che non è il massimo utilizzare un gabinetto a secco … un conto se è il proprio ma quando è di un locale pubblico io faccio volentieri a meno e cerco di tenermela.

DassComunque, se proprio proprio non potete farne a meno, sarebbe meglio usarlo solo per “evacuazioni solide”,  che puzzano meno e (volendo) si può trasformare in compost (giuro! Conosco chi lo fa!). Gli uomini sono avvantaggiati e poi ci sono tanti boschi ….

Ecco un torrdass moderno che abbiamo fotografato (ma non usato) in occasione di un nostro viaggio nella regione dei Dalarna, sui monti.

Utedass i Dalarna

Utedass i Dalarna

E’ a norma handicappati ma non lasciatevi ingannare dal suo aspetto moderno…. non c’è l’acqua da tirare e finisce tutto in un mega contenitore che viene periodicamente svuotato.

Utedass i Dalarna

Lungo i sentieri sui monti gli utedass hanno un aspetto molto, molto meno moderno. Ecco un esempio di utedass lungo un sentiro dei Dalarna.
Non molto invitante, eh? Io preferisco il bosco anche se sicuramente non è consentito perché così facendo si inquina.

In passato era frequente che gli Utedass avessero più buchi, così ci si poteva fare compagnia e chiacchierare durante questa importante funzione! Era un modo per socializzare. Buffo …..

Senza andare troppo indietro nel tempo vi mostro la foto dell’utedass che abbiamo noi a Blidö. La mia amica in foto (che tra l’altro aveva una benda all’occhio che la faceva sembrare una specie di pirata) mi ha dato il permesso di pubblicarla. Non so se tenga gli occhi chiusi perché troppo concentrata o troppo timida …. comunque è una foto buffa.

Utedass på Blidö

E’ ancora molto comune che ci siano questi gabinetti nelle case di villeggiatura, anzi in molti posti è obbligatorio visto che i Comuni vietano la realizzazione di fosse settiche per paura di inquinare il terreno. Oggi sta tuttavia diventando sempre più comune avere i gabinetti ad acqua (e quindi collegati ad una rete fognaria o una fossa settica) anche in campagna. Anche perché queste casette in genere sono separate dalla casa principale e prive di riscaldamento …. e in inverno brrrrrrrr!

Print Friendly

5 Comments

Filed under svezia, usanze della Svezia

5 Responses to Usanze in Svezia/5: il gabinetto a secco – Utedass

  1. laura

    Mamma mia….con quel freddo io me la terrei fino a primavera :-)
    Lo sapevo ma adesso so anche come si chiamano…certe parole per i momenti di emergenza sono importanti.
    Una cosa non capisco….se sono tanto ecologisti come mai non sia possibile appartarsi nel bosco….è la cosa + naturale, lo fanno gli animali e il terreno si rigenera, non certo inquina come le acque del Po.
    boh! Strambi questi Svedesi :-)
    Buona XXXXA a tutti !!! 😀

  2. ANNALISA

    molto simpatico questo post!!!hahahahahaha!!!!

  3. Interessante l’osservazione sull’inquinamento, ma immagino che il problema possa divenire grosso solo dove abitano molte famiglie. A casa mia avevamo di peggio: la baracca con una simile latrina, ma sistemata direttamente sulla fossa settica aperta (niente sifone). Vi lascio immaginare che aroma, specie in estate: morto mio nonno, ci siamo affrettati a demolirla. L’idea di gestire un cumulo di reflui a secco fa un po campeggio, ma è intelligente: puzzano meno e non ci sono grosse dispersioni.

  4. Luana Bruniera

    Mi stupisco sempre quando tea i boschi svedesi trovo un bagno pulito e fornito di strutture per disabili ♿. Siete una grande civiltà!

Leave a Reply