Längtan till Italien di Birger Sjöberg – Nostalgia dell’Italia

Nils Birgesson mentre canta Längtan till Italien

Dedico questa canzone, scritta da Birger Sjöberg (poeta, cantautore  e giornalista svedese nato il 6 dicembre 1885 e morto il 30 aprile 1929) a tutti gli italiani in Svezia cui capita di sentire nostalgia per l’Italia.
Questa canzone, che si chiama appunto “Nostalgia dell’Italia” e fu registrata postuma nel 1930 da Daniel Hertzman, fa parte di una serie di canzoni  scritte da Sjöberg raccolte sotto il titolo di “Fridas visor”, le canzoni di Frida.
Se volete potete ascoltarla qui cantata da Patrik Eriksson, pubblico anche testo e paritura che ho trovato tra i vecchi spartiti che ogni tanto saltano fuori spulciando quello che ho in casa (penso la suonasse mia madre – non negli anni ’30 eh ma negli anni ’60 – quando pensava a mio padre in Italia).

Jag längtar till Italien, till Italiens sköna land,
där små citroner gula, de växa uppå strand,
där näktergalar drilla
allt uti dalen stilla,
och snäckorna så röda, de lysa uppå sand.
Ho nostalgia dell’Italia, del bel paese Italia,
dove piccoli limoni gialli crescono sulle spiagge
dove gli usignoli cantano,
nelle montagne silenziose
e le conchiglie rosse, luccicano sulla sabbia
* * * * *
Jag längtar till Italien, där palmerna de stå
så doftande och höga med gröna blader på,
där gossen spelar luta
invid sin flickas ruta,
när aftonstunden kommer med många stjärnor små.
Ho nostalgia dell’Italia, dove le palme crescono
così profumate ed alte con le loro foglie verdi,
dove il garzone suona il liuto
presso la finestra della sua ragazza,
quando arriva la sera con tante piccole stelle
* * * * *
Jag drömmer om Italien vid skymning i vår bod,
där kryddor sällsamt dofta bland lådor och bland lod.
Jag ser i mina drömmer
de silvervita strömmar
med tusende gondoler uppå den klara flod.
Io sogno dell’Italia al tramonto nela nostra casetta,
dove le spezie curiosamente profumano tra le cassette e i pesi.
Io vedo nei miei sogni
le correnti bianco argentate
con migliaia di gondole sui canali cristallini
* * * * *
Jag tycker, att jag ser, hur i månens milda sken
jag vrickar fram gondolen på böljan, klar och ren,
och hur i aktern sitter
beglänst att stjärnans glitter,
en späd italienska med röst så ljus och len.
Mi pare di vedere come nel delicato chiarore della luna
faccio ondeggiare la gondola sui flutti limpidi e puliti,
e come a poppa sia seduta
illuminata dal luccichio delle stelle
una dolce italiana con la voce così chiara e vellutata
* * * * *
Hon sjunger om Italien, om Italiens sköna land,
där små citroner gula, de växa uppå strand,
där näktergalar drilla
i dalen, mörk och stilla,
när solen sjunker ner bak Vesuvius’es rand.
Lei canta dell’Italia, del bel paese Italia,
dove piccoli limoni gialli crescono sulle spiagge
dove gli usignoli cantano,
nelle montagne, buie e immobili
quando il sole si abbassa dietro la sagoma del Vesuvio
* * * * *

Längtan till Italien di Birger Sjöberg

*****

Aggiornamento del 15 giugno 2014
Grazie all’assiduo lettore Lorenzo ecco il video della canzone cantata da Nils Birgersson

____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

 ____________________________________________________
Print Friendly

2 Comments

Filed under Canzoni svedesi

2 Responses to Längtan till Italien di Birger Sjöberg – Nostalgia dell’Italia

  1. Lorenzo

    Bellissimo post: mi ha fatto ricordare questa canzone che una coppia di amici (non svedesi, veramente, ma danesi !) mi fece conoscere molti anni fa….e, a proposito degli “små citroner gula” mi sono venuti in mente i libri di Kajsa Ingemarsson (fra cui appunto Piccoli limoni gialli) che hanno avuto un buon successo anche in Italia…perché non dedicargli un post ??
    http://kajsaingemarsson.wordpress.com/mina-bocker/sma-citroner-gula/

    • Ciao Lorenzo,
      grazie per il tuo commento.
      Seguirò il tuo consiglio e vedrò di procurarmi qualche libro di Kajsa Ingermansson. Ho visto che è stato tradotto in più lingue tra cui anche l’italiano per chi fosse interessato.
      Ciao

Leave a Reply to Lorenzo Cancel reply