Första advent: dikt – Le usanze per la prima domenica di avvento e una filastrocca

När första ljuset brinner står julens dörr på glänt
och alla är så glada att fira få advent.

Quando la prima candela arde la porta del Natale è socchiusa
e tutti sono veramente felici di poter festeggiare il primo avvento.

I bambini della scuola materna recitano questa filastrocca la prima domenica d’avvento … e forse non solo loro!

Con la prima domenica d’avvento iniziano le celebrazioni per il Natale. Si accende naturalmente la prima candela del candelabro dell’avvento e poi si comincia a decorare la casa (pynta).

La scatola del Natale, custodita per mesi in solaio, viene dopo undici mesi di “letargo” finalmente aperta (e già questo è un evento!) e si cominciano a tirare fuori candelabri, folletti, candele … ma l’albero no, per questo bisogna aspettare.

Adina Sand - God Jul

Adina Sand – God Jul

Si decorano (tutte) le finestre con candelabri. Oggi si usano spesso quelli elettrici più comodi ma molto meno d’atmosfera, e non è raro vedere interi palazzi con gli stessi candelabri elettrici a tutte le finestre (un po’ triste, tutto sommato ma … come dicono da questa parti – in Italia, cioè – “piuttosto che niente meglio piuttosto”).   Poi si comprano fiori: stelle di natale, muschio, composizioni natalizie di piante (spesso abitate da Tomtar e Tomtenissar) e ci si gode l’atmosfera della casa.

Julkort med ljustake och tomtenissar

La tradizione vuole che si realizzino delle decorazioni in casa, in compagnia di amici e bambini, accompagnati da musica natalizia. E’ una cosa che va fatta con calma e senza stress … altrimenti meglio lasciare perdere. Naturalmente si beve il caffé con i bullar e, perché no, quando arriva la sera, anche un bicchierino di glögg.

Io quest’anno mi dedicherò alla grande a pyssla (cioè fare piccole cose fatte in casa) e come l’anno scorso Tomtefar e Tomtemor non potranno mancare sul mio albero.
Ecco quelli dello scorso anno!

Tomtenissar – Par röda och gråa

Chissà, magari l’anno prossimo organizzerò un laboratorio per bambini per insegnare come farli!

____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

Print Friendly

5 Comments

Filed under festività nordiche, Natale svedese

5 Responses to Första advent: dikt – Le usanze per la prima domenica di avvento e una filastrocca

  1. Osvaldo

    Salve, appena scoperto questo blog e giá ho il sorriso sulle labbra, la mia mente ha viaggiato nel tempo sino a ritornare al Natale 1994 passato in Svezia quando ero studente Erasmus alla Stockholmsuniversitet. La Svezia ce l’ho ancora nel cuore: le candele, le luci alle finestre, i dolci, la musica, i cori, Lucia.. chi non l’ha vissuto non può capire che non è una semplice tradizione come il nostro panettone. Grazie!

  2. Lisa

    Questo blog mi riporta alla mente il mio viaggio di nozze. Mi ricordo il giorno di Santa Lucia a Stoccolma e tutta quella magia nell’aria. Veramente indimenticabile. Un’atmosfera unica! Adesso, che sono in attesa della nostra bambina, le abbiamo dato nome Lucia. Questo nome evoca la luce dove c’è il buio, la speranza quando tutto sembra perduto, la gioia di vivere. Grazie!!!

  3. Valeria

    È il 30 agosto, ma leggendo questo meraviglioso articolo, il mio cuore è già nella scatola delle decorazioni in solaio :)

Leave a Reply