Ricetta originale svedese per preparare il glögg – la bevanda che scalda l’inverno

Ingrid Elf – glögg

Il glögg svedese è una bevanda a base di vino (generalmente rosso) con l’aggiunta di spezie. E’ la prima cosa che si offre agli ospiti quando infreddoliti entrano in casa e viene servito caldo in appositi bicchierini solitamente in vetro.

Può essere più o meno alcolico a seconda dei gusti di chi lo prepara.

Il glögg del mercatino svedese a Milano del 2012

L’anno scorso l’ho comprato al mercatino svedese ma quest’anno con l’aiuto della mia amica Chiara l’ho preparato ed il risultato mi ha molto soddisfatto.  L’abbiamo optato per una ricetta decisamente alcolica avendo usato oltre al vino anche la grappa.

Ingredienti

(8 1/2 dl circa)
2 stecche di cannella
La buccia di mezzo limone
1 pezzetto di zenzero fresco
12 chiodi di garofano
1 cucchiaino da the raso di semi di cardamomo (dovete togliere la pellicina che li contiene)
1 dl grappa insapore
1 bottiglia di vino rosso da 75 cl
1-3 dl zucchero semolato (a gusto)
1/2 dl di uva passa
mezzo cucchiaino da caffè di zucchero vanigliato (a scelta)

Preparazione:

  1. Rompete grossolanamente le stecche di cannella
  2. Lavate ed asciugate il limone. Usate la buccia di mezzo limone eliminando il più possibile la parte bianca che è amara.
  3. Mettete in un recipiente di vetro la cannella, i chiodi di garofano, lo zenzero, i semi di cardamomo, l’uva passa e la buccia del limone.
  4. Versate la grappa (le spezie devono essere interamente ricoperte) e lasciate ad insaporire per 3/4 giorni scuotendo e rigirando il barattolo di tanto in tanto.
  5. Dopo 4 giorni con l’aiuto di un colino passate il liquido ed eliminate i resti delle spezie.
  6. Trasferite il tutto in una pentola e aggiungete il vino rosso e lo zucchero (cominciate con 1,5 dl e aggiungete mano a mano assaggiando). Se volete potete aggiungere una punta di zucchero vanigliato. Riscaldate fino a che lo zucchero non si sia interamente sciolto.
  7. Glögg

    Versate il tutto in bottiglie di vetro con tappo a vite e conservate al freddo (potete conservare il glögg anche tre mesi in frigo).

  8. Quando volete servirlo riscaldatelo in un pentolino SENZA portare ad ebollizione (tutto l’alcol evapora altrimenti).
  9. Servite molto caldo in tazzine o bicchierini aggiungendo in ogni tazza tre mandorle spellate e qualche acino di uva passa.

Io i bicchierini da glögg non li ho ed ho quindi usato quelli che vedete sopra che però hanno il difetto che essendo metallici con il glögg caldo poi scottano.

Glögg-glas

Se volete essere assolutamente didascalici dovete usare dei bicchieri in vetro tipo questi a fianco.

Ultimamente nei negozi ci sono versioni anche diverse, tipo tazzina da caffé ma o continuo a preferire questi.

____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

 ____________________________________________________
Print Friendly

12 Comments

Filed under Natale svedese, ricette nordiche, usanze della Svezia

12 Responses to Ricetta originale svedese per preparare il glögg – la bevanda che scalda l’inverno

  1. marcella campagnaro

    Mi si scalda il cuore a leggere tutte queste belle notizie, peccato che da noi non sia ancora arrivato il vero freddo, confidiamo in Gennaio. Proverò anch’io ad offrire agli ospiti infreddoliti un glögg caldo magari la posto del vin brulè che si usa dalle mie parti. Cari saluti, e Buon Anno.
    Marcella

    • Ciao Marcella,
      sì, provalo! E’ proprio buono … parola.
      Quando lo farai fammi sapere se i tuoi ospiti hanno apprezzato.
      Buon Anno … Gott Nytt År!

  2. Laudie, ti mando tanti auguri gioiosi per il nuovo anno!

  3. Un bicchierino di questo glog e una piacevole compagnia sono proprio quello che ci vuole in una serata in montagna, peccato solo che il bicchierino non fosse più grosso e io che pensavo che quello della foto fosse un ‘mug’ !!!

  4. Paolo Brutti

    L’ho provato ed veramente eccezionale!!! Grazie mille per la ricetta. Solo mi chiedo se per grappa intendi la grappa italiana ottenuta dalla distillazione delle vinacce o akvavit svedese?

    • Diario Nordico

      Ciao Paolo,
      Sì, per grappa intendo proprio la grappa italiana (assicurati di prenderne una neutra non aromatizzata). Di ricette per il glögg ne esistono tante, alcune sono addirittura analcoliche, altre prevedono la vodka e il vino, altre la grappa. Questa è molto buona. Provare per credere! Aspetta l’inverno però :-)
      Ciao e grazie ancora per il tuo commento.

  5. Salve!! Ho preso spunto da questo blog per i miei regali di natale: le mando il link al mio blog dove l’ho citata! Cari saluti, Claudia
    http://lakambusadimammacocci.blogspot.it/2015/01/glogg-il-vin-brule-svedese.html

  6. Paolo

    Salve!! Ho provato la sua ricetta ed è veramente squisita, la adoro. Si sta avvicinando l’Avvento e non vedo l’ora di rimettermi all’opera!!. Volevo chiederle se ha anche altre ricette meno alcooliche, perchè per mia moglie è un pò troppo forte.
    Grazie mille

    • Diario Nordico

      Grazie,
      si piace molto anche a me.

      Esiste la versione “non alcolica” del Glögg. Uno di questi giorni vedo di postarla.
      Grazie ancora

Leave a Reply