Julskinka – Il prosciutto di Natale, un “must” sulla tavola natalizia svedese

Illustration - Guje Engström

Illustration – Guje Engström

Il prosciutto di Natale non può mancare sulla tavola imbandita!
E’ uno di quei cibi radicati nella cultura svedese legata al Natale di derivazione contadina. Il maiale veniva sacrificato per imbandire la tavola in occasione della festività e doveva durare anche per i mesi successivi.

La preparazione se si vuole partire dall’inizio, ossia dalla natica cruda del maiale è abbastanza laboriosa e lunga. Per fortuna esiste la possibilità (anche in Italia), di comprarlo precotto e dedicarsi solo alla preparazione finale con  senape e  pan grattato.
Io opto sempre per questa soluzione.

Qui metto comunque la ricetta per la preparazione

INGREDIENTI PER 12 PERSONE

  • 3 kg di  coscia di maiale disossata e salata (francamente non so dire se si possa trovare in Italia).
    L’operazione di salatura che si usava fare comunemente nelle case contadine per conservare più a lungo la carne, si può fare anche oggi in casa ma è un lavoro lungo e laborioso e non penso nessuno abbia voglia di farlo. Se qualcuno fosse interessato posso comunque mandare la ricetta per la salatura
  • 1 cipolla gialla
  • 1 foglia di alloro
  • 12 grani di pimento (kryddpepparkorn)

Tutta questa prima parte se comprate il prosciutto precotto si salta a pié pari.

Per la grigliatura in forno

  • 1 tuorlo d’uovo
  • senape
  • syrap (melassa) – Il syrap si può tralasciare completamente o sostituire con del miele d’agave.
  • Farina di patate – Anche questa può essere tralasciata
  • pane grattato
  • chiodi di garofano

Preparazione

Cottura in acqua (nel caso abbiate acquistato un prosciutto precotto questa prima parte si salta).

  1. Il prosciutto salato in casa deve essere messo a bagno per 2-3 ore. Se invece avete comprato un prosciutto già salato toglietelo dalla sua confezione in plastica e scioglietelo sotto acqua corrente. Non togliete la retina. Sbucciate e tagliate la cipolla
  2. Mettete il prosciutto in una pentola piena d’acqua di modo che copra interamente il prosciutto. Portate a bollore e togliete la schiuma che si forma con una schiumarola.
  3. Aggiungete la cipolla, la foglia di alloro, ed il pimento. Lasciate sobbollire a bassa temperatura coperto fino a che la temperatura interna raggiunge i 67-73 °C. Calcolate un tempo di cottura di circa  45-60 minuti per ogni chilo di prosciutto. Togliete il prosciutto dall’acqua e lasciate raffreddare. Togliete la retina.
    La temperatura interna che dovreste poter misurare per un prosciutto di circa 3-3,5 kg è la seguente:
    10°C all’inizio
    30°C dopo circa un’ora
    60°C dopo circa due ore
    70°C dopo altri 10-30 minuti (conviene togliere a 70 °C altrimenti il prosciutto diventa un po’ troppo asciutto).

Juskinka - hel

Grigliatura

  1. Preriscaldate il forno a 225 °C.
  2. Togliete la cotenna (ma se l’avete comprato precotto non ci sarà) ma lasciate il grasso.
  3. Mettete il prosciutto in una teglia da forno ed asciugatelo con un canovaccio in modo che sia ben asciutto.
  4. Mischiate il tuorlo d’uovo, il Syrap, la senape, e la faina di patate. Lasciate riposare per qualche minuti così prende consistenza.
  5. Cospargete il prosciutto con la pastella e ricoprite poi con il pane grattato.
  6. Mettete in forno fino a d ottenere un colore dorato sulla superficie (circa 10-15 minuti).
  7. A questo punto potete decorare con i chiodi di garofano.

Skuren julskinka

Questo prosciutto è ottimo anche a colazione sul pane. A me piace anche passare in padella con del burro le fette ed accompagnarle ad un uovo fritto messo su una fetta di pane tostato con del burro.
Stekt julskinka
____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:
IL BUFFET DI NATALE

 ____________________________________________________
Print Friendly

11 Comments

Filed under Antipasti del Nord, La tavola svedese per il Natale, Natale svedese, Piatti di carne del Nord, ricette nordiche

11 Responses to Julskinka – Il prosciutto di Natale, un “must” sulla tavola natalizia svedese

  1. Lorenzo

    mmmhhhh “passare in padella con del burro le fette ed accompagnarle ad un uovo fritto messo su una fetta di pane tostato con del burro”……..mmhhhhh che buono che deve essere…la mattina a colazione…penso che sia ancora meglio che durante il pranzo natalizio….

  2. Edoardo

    Fatto secondo ricetta datami da una ragazza svedese (leggermente divers da questa)…ma sempre buonissimo. Pian piano sto svedesizzando anche i miei familiari, questi giorni! :)

    • Diario Nordico

      Bravo!
      Vedrai che li convincerai che alla fine il cibo svedese non è poi tanto male!
      Ciao e Buon Anno

  3. Edoardo

    Beh fra pepparkakor (fatti in casa), julskinka, kanelbullar e qualcos’altro qua è là direi che sono discretamente convinti…. :)

  4. Edoardo

    Ops…dimenticavo…. gott Nytt År!

  5. non ho trovato un cosciotto precotto sai dirmi dove comprarlo?

    • Diario Nordico

      Ciao Patrizia.
      Io l’ho sempre comprato all’Ikea. Penso ce l’abbiano anche quest’anno.
      Ciao

      • purtroppo al quanto pare solo li, ho dimenticato di scrivere questo dettaglio, Ikea lo mette in commercio solo nel periodo natalizio! :( speravo che tu avessi altre fonti,ho cercato sui vari siti ma non ho trovato nulla… Peccato

  6. Giù

    Ciao! Volevo provare la tua ricetta, visto che difficilmente troverò quello già salato, potresti darmi le indicazioni per la procedura? è un passaggio importante?

Leave a Reply