Un mini albergo con la stanza sotto l’acqua: l’Utter Inn di Vesterås – un progetto di Mikael Genberg

© Leon Grimaldi

© Leon Grimaldi

Se soffrite di claustrofobia questo albergo non fa per voi!
Tutti gli altri, purché dotati di un discreto senso di avventura e di adattamento, potranno godere un’esperienza unica. E sperate di trovare bel tempo …..

Utter Inn - Prima della sistemazione
Il post nasce su sollecitazione di Alkin, collega nonché amico di mio marito, appassionato di pesca subacquea (ed è probabilmente per questa ragione che ha “scovato” questo singolare albergo).
L’hotel è nato come progetto artistico dello scultore locale Mikael Genbergd e fa parte di una trilogia di installazioni che ha chiamato “spazi alternativi per vivere” (alternativa boendemiljöer).
Si trova nel lago Mälaren con alle spalle la città di Västerås ed è un albergo subacqueo costruito come una tipica casa svedese nella sua parte emersa.
Entrando al suo interno una scaletta porta ad una all’unica stanza di circa 10 mq posta a 3 metri sotto il livello del mare con vista panoramica del fondo marino su quattro lati.
L’intera struttura è fissata al fondale marino grazie a due ancore e 25 tonnellate di cemento.
Si trova ad un chilometro circa dalla costa e si raggiunge in gommone partendo dal porto di Västerås “Östra hamnen”.

Utter Inn - con canotto e Västerås alle spalle

La parte emersa consta di una casetta con annesso piccolo pontile dove è possibile prendere il sole, leggere un libro e fare bagni, ma è vietato pescare!
La casetta emersa è dotata di una piccola cucina a gas per la cottura, stoviglie e un bidone contenente 10 litri di acqua fresca. Dovrete abituarvi ad usare un gabinetto a secco, non c’è fognatura nella casa galleggiante :-). E se non sapete cos’é un gabinetto a secco seguite questo LINK. Non c’è elettricità ma è possibile, se necessario, riscaldare a gas e c’è anche energia a sufficienza per l’illuminazione!
Dalla parte emersa si accede tramite una scala a pioli alla stanza da letto sommersa da dove potrete vedere attraverso le finestre i piccoli pesci che verrano a farvi visita.
Certo bisogna essere un po’ degli avventurieri e non essere abituati necessariamente ad alberghi a 5 ***** ma questa può essere senza dubbio una esperienza interessante!
Utter Inn - Sovrum

Il prezzo per due  si aggira attorno a 3200 corone a notte compreso l’occorrente per preparasi la colazione e la cena. Nel prezzo è incluso anche un canotto per poter esplorare il lago con le sue tante isolette non abitate.
E’ aperto da aprile ad ottobre (troppo freddo in inverno) e si prenota tramite l’azienda di Soggiorno qui: VÄSTERÅS TURISTBYRÅ.

Qui sotto un video promozionale della struttura.

Print Friendly

4 Comments

Filed under Cosa vedere in Svezia, svezia

4 Responses to Un mini albergo con la stanza sotto l’acqua: l’Utter Inn di Vesterås – un progetto di Mikael Genberg

  1. L’avevo già visto da qualche parte….l’idea è decisamente suggestiva, però non ho ancora capito se mi attira oppure no :o)

    • Diario Nordico

      Ciao Marita
      giå, infatti … anche io non sono sicura che mi attiri :-)
      Buona giornata

  2. Caspita, che alloggio. Sicuramente suggestivo. E mi immagino anche i pesciolini che ti danno un buongiorno più silenzioso rispetto a quello del gallo. Buona giornata

  3. credo che mi sentirei libera in quella sacetta 😉 libera dai condomini rognosetti e rumorosi 😀
    besos
    sally

Leave a Reply to Diario Nordico Cancel reply