Sbrisolona di mele speziata – Kryddig äppelpaj

Le mele della Piera

Qualche giorno fa è venuta a trovarci (in compagnia del marito, il musicista Fabio) Nadia che ha portato un bel cestino pieno pieno di nocciole raccolte direttamente dal suo albero.
Poi, l’altro giorno, la nostra portinaia Piera ci ha regalato 4 mele anche queste raccolte direttamente dal suo albero in Val Camonica.
Beh, non potevo perdere l’occasione di sfruttare al meglio questi regali ed allora ho preparato questa torta di mele che è semplicissima ed anche rapida (a patto che abbiate sgusciato e spellato le nocciole per tempo).
Veramente si tratta di una “paj” ma come si traduce in italiano? Non è una crostata ma non è neanche una torta ….. insomma è una paj!
La mia amica Chiara che di torte se ne intende (!) dice che è una sbrisolona e quindi ho adottato questa definizione.

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per il ripieno
3 mele
½ dl zucchero semolato
1 cucchiaio da the di cannella in polvere
1 cucchiaio da the di zenzero in polvere
1 pizzico di noce moscata

Ingredienti per l’impasto “sbricioloso” – smuldeg
150 g burro *freddo*
1 dl mandorle sbucciate (circa 70 gr)
3 dl farina
½ dl zucchero semolato

Preparazione

1. Accendete il forno a 225 °C.
2. Sminuzzate grossolanamente le nocciole e dividete il burro in fiocchetti.
3. Unite tutti gli ingredienti per l’impasto in una ciotola e lavorateli fino ad ottenere un impasto sbricioloso.
4. Spelate e pulite le mele e grattugiatele con la parte grossa della grattugia.

Torta cruda

Torta cotta

5. Unite lo zucchero e le spezie alle mele e rigirate.
6. Mettete il miscuglio di mele sul fondo di una tortiera precedentemente imburrata di circa 22 cm di diametro.
7. Spargete sulla base di mele l’impasto di farina e burro sbriciolandolo.
8. Cuocete in forno per circa 20/25 minuti.
9. Lasciate intiepidire e servite con una salsa alla vaniglia leggermente montata (trovate la ricetta per la crema alla vaniglia qui).

Questa torta non è molto facile da impiattare perché non avendo una base compatta (la base è fatta di mele grattate) tende a sfaldarsi. E’ più facile se si dispone di una spatola morbida. Comunque anche se si sfalda non è così grave, sarete comunque lodati per la sua bontà :-)
Aggiungo che è più buona se la lasciate riposare un giorno. Basterà scaldarla leggermente ma non troppo, mi raccomando, deve essere solo appena appena tiepida  e non come certe torte alla frutta che servono qui da noi appena uscite dal microonde che se non si sta attenti ci si brucia la lingua!

Le mele della äppelpaj

Infine eccovi una dritta su come spellare le nocciole.

Premetto che a me le nocciole tostate proprio non piacciono. Ho cercato quindi una soluzione alternativa a quella della tostatura che molti suggeriscono. E l’ho travata!

Come spellare le nocciole senza tostarle

  • 5-6 dl acqua a bollore
  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 200 g nocciole (o la quantità che volete, non fa molta differenza)
1. Portate a bollore l’acqua e aggiungete il bicarbonato. L’acqua comincerà a produrre della schiuma.
2. Versate nell’acqua le nocciole e fatele bollire per circa 3 minuti. L’acqua diventerà nera.
3. Mentre le nocciole bollono preparate una bacinella con dell’acqua ghiacciata (io ho aggiunto per sicurezza dei cubetti di ghiaccio).
4. Dopo 3 minuti provate ad immergere una nocciola di prova nell’acqua ghiacciata e provate a vedere se la pellicina viene via con l’aiuto delle dita per toglierla. Se risulta difficile lasciate le nocciole a bollire ancora per un 1-2 minuti e rifate la prova.

Nocciole con pelle

Nocciole spellate

5. Quando la pelle sarà facile da levare immergete tutte le nocciole nella bacinella e spellatele. Poi mettetele su una canovaccio pulito, oppure su della carta da cucina ed asciugatele ben bene.

Risultato assicurato come potete vedere dalle foto

Torta di mele speziata con crema alla vaniglia

____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

 

Print Friendly

6 Comments

Filed under Dolci del Nord

6 Responses to Sbrisolona di mele speziata – Kryddig äppelpaj

  1. fabio (e socia)

    Ottima ricetta, da provare al più presto. adesso proviamo a pelare le nocciole con questo metodo. poi vado a raccogliere le mele….. GRANDE!

  2. matteo

    Troppo buona. Da provare assolutamente.

  3. Sento già il profumo, la proverò, dato che ho a disposizione anch’io delle nocciole “caserecce”. Grazie!!

  4. laura

    Dovrei provare con le mie pessime farine senza glutine….chissà: se riesco vi faccio sapere….certo……PRIMA DOVREI ASSAGGIARE l’originale per sapere se è venuta bene 😉
    ciao :-)

  5. Gianna

    In Inghilterra fanno una cosa similissima, l’ apple crumble :-)
    Hai ragione, è veramente squisito!

Leave a Reply