Varm dillsås – Salsa all’aneto (per pesce e patate)

Dillsås

Questa salsa, molto svedese, è buona accompagnata con il pesce oppure con le patate lesse.
Lo so che in Italia non si usa mangiare  le patate lessate. Forse dipende anche dalla qualità che, mi spiace dirlo, è nettamente inferiore a quella delle patate svedesi.
Comunque provatele (quelle novelle) lessate e accompagnatele con questa salsa. Buone veramente.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 1,5 cucchiaio di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • 4 dl di brodo (di pollo)
  • 3 cucchiai di panna fresca
  • 1 dl aneto tritato
  • il succo di mezzo limone
  • 1 pizzico di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe bianco

Dillsås tillagning

Preparazione

  1. Fate sciogliere il burro in una casseruola.
  2. Aggiungete lentamente la farina.
  3. Unite il brodo, poco alla volta e continuate a rigirare fino a che il brodo non è completamente assorbito.
  4. Fate bollire la salsa 3-5- minuti.
  5. Aggiungete la panna, l’aneto tritato, il succo del limone, sale e pepe.
  6. Se lo desiderate aggiungete anche un pizzico di zucchero.

Potete prepararlo in anticipo e poi scaldarlo quando vi serve.

Io l’ho accompagnato ad un piatto di pesce (salmone al forno) e patate novelle bollite.

Dillsås med lax och potatis

Se non sapete dove trovare l’aneto in Italia vi consiglio comprare dei semi e piantarlo sul vostro balcone. A fine fioritura raccogliete i semi e piantateli l’anno dopo. Avrete una vera piantagione di aneto.
Io quest’anno, grazie alla piantina dello scorso anno, non solo ho potuto piantare i miei semi (e ne avevo talmente tanti che me ne sono avanzati) ma addirittura dalla terra che avevo usato ne sono nate altre (evidentemente un po’ di semi erano caduti ed avevano trovato il mio vaso accogliente)

____________________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

 ____________________________________________________
Print Friendly

8 Comments

Filed under ricette nordiche, Salse

8 Responses to Varm dillsås – Salsa all’aneto (per pesce e patate)

  1. Forse perché sono di origine nordica o forse per altri motivi (ma poco importa) ritengo le patate il mio alimento preferito. Le adoro in tutte le sue forme e varianti. Esistono innumerevoli varietà e ognuna con funzioni, tessitura, consistenza e gusto differenti (peccato che in Italia manchi il culto di questo tubero). Da gustare e assaporare da sole, con un filo d’olio o con salse varie (insuperbile la vera insalata di patate). Se fossi una poetessa le dedicherei un’Ode con gioia. Grazie di apprezzarla quanto me. P.S. Ottima la salsa d’aneto 😉

  2. Ciao, ho trovato per caso questo blog e mi è subito piaciuto tantissimo. Sarà perché adoro le tradizioni e la cultura del Nord! La Svezia è un paese meraviglioso…un paio di anni fa ho fatto un giro del Sud sulle tracce di Pippi e sono rimasta entusiasta…(non conoscevo Emil e l’ho trovato fantastico!)
    Questa tua ricetta mi piace e penso di provarla. Ho cercato ‘disperatamente’ di far crescere una piantina di aneto nel mio orto ma non ci sono riuscita (avevo chiesto ed avuto una bustina di semi dalla russia perché qui non ne trovo!) …poi ho pensato che il clima del sud non permette a questa pianta di crescere. L’ho comprato secco..ma non è la stessa cosa …:(
    Grazie per le informazioni…quando posso anche sui miei blog scrivo o pubblico ‘cose nordiche’ :)…continuerò a seguire i tuoi post!:)
    A presto!
    Valeria

    • Ciao Valeria,
      grazie per il tuo commento entusiasta.
      Penso che dovresti provare a seminare l’aneto in primavera, quando non è ancora troppo caldo, oppure puoi provare in autunno. Io con i semi dello scorso anno qui ho quasi una piantagione e già ho i fiori sulla pianta che a breve saranno semi per l’anno prossimo :-)
      Sono d’accordo, l’aneto essiccato non è la stessa cosa … sempre meglio che niente però.
      Segui il prossimo post … c’è una sorpresa che potrebbe interessarti!
      Ciao e grazie ancora.

  3. lorenza

    Ciao, per preparare il pesce al forno con la salsa al limone e aneto hai consigli particolari? A quanto e per quanto cuocerlo? Grazie per le informazioni che potrai darmi!!!!!!!!

    • Diario Nordico

      Ciao Lorenza,
      beh un pesce al sale può andare bene oppure semplicemente al forno con un po’ d’olio. Se vuoi usare la salsa penso che un pesce cucinato in maniera semplice sia la ricetta migliore. Le patate devono essere lesse!
      Ciao e fammi sapere.

  4. Ciao!
    Ieri ho mangiato il salmone surgelato comprato all’ikea e cotto nella salsa che vendono lì al limone e aneto (è una busta che va versata sul pesce prima di infornarla).
    Ci è piaciuta tantissimo e vorrei proprio rifarla senza ogni volta dover andare da ikea per comprare il condimento.
    Questa ricetta sembrerebbe perfetta, dici che posso cuocerci insieme il pesce come ho fatto ieri?
    Grazie!

    • Diario Nordico

      Ciao Stefania,
      scusa se ti rispondo solo ora.
      La mia salsa è meno liquida di quella che vendono all’Ikea ed è anche diversa come sapore. Non sono certa che si possa cuocere in forno con il pesce come suggerito per quella dell’Ikea. Resta solo da provare e se ti capita di farlo magari poi mi puoi dire come viene?
      Ciao e grazie per aver visitato il mio blog!

Leave a Reply